SMCV. Servizio Civile e Garanzia Giovani: al via i progetti con 42 ragazzi

Il sindaco Antonio Mirra: "Importante opportunità per i giovani che diventano anche una risorsa per l'Ente"

Santa Maria Capua Vetere - Sono 30 i giovani che, dallo scorso 10 gennaio, sono coinvolti nei tre progetti previsti dal Servizio Civile Nazionale in corso di svolgimento presso il Comune di Santa Maria Capua Vetere in collaborazione con Amesci. 

I ragazzi selezionati stanno fornendo il proprio contributo relativamente a tre progetti specifici. Si tratta del progetto “Città a Colori” che vede 10 giovani impegnati nelle attività di sportello dell’Ente e collocati presso l’ufficio Tributi, il Servizio Cultura, l’Informagiovani e politiche integrate ma anche presso la Biblioteca; un secondo progetto, denominato “Non mi rifiuto”, vede altri 10 ragazzi coinvolti nelle tematiche ambientali e dislocati tra la sede della Protezione civile e l’ufficio Ambiente del Comune;  il terzo progetto, “Una strada da percorrere”, dedicato esclusivamente ai servizi sociali consente agli altri 10 giovani di svolgere assistenza ai soggetti diversamente abili ma anche attività di accompagnamento, ludico-creative, eventi e interventi concreti nei processi di educazione formale all’interno delle scuole.

Ai giovani del Servizio Civile Nazionale, che resteranno in Comune fino al 9 gennaio 2018, si affiancano anche i 12 tirocinanti del progetto “Garanzia Giovani”, con compiti di back-office concreto, collocati in vari uffici tra cui Affari legali, Informagiovani, Biblioteca comunale, Archivio storico, Ambiente, settore Economico e del personale. 

“Questi progetti – ha dichiarato il sindaco Antonio Mirra – rappresentano un’opportunità molto importante per i 42 giovani che entrano in contatto diretto con la Pubblica amministrazione e soprattutto con il mondo del lavoro ma, allo stesso tempo, è un’occasione anche per lo stesso Comune che, in questo modo, potrà avvalersi della forza, delle energie e dell’entusiasmo di tanti ragazzi”.

Online il bando del Servizio Civile regionale per 1021 posti in Toscana

Commenta su Facebook