Caserta. Viabilità, novità in viale Ellittico e piazza Dante: corridoio pedonale e fioriere antisosta

Ieri sono state pubblicate due ordinanze che introducono novità in materia di traffico

Caserta - Un corridoio pedonale in viale Ellittico e il riposizionamento delle fioriere anti-sosta in piazza Dante. Le due novità in materia di viabilità arrivano con due ordinanze pubblicate ieri mattina sull’albo pretorio del Comune di Caserta.

La prima riguarda un problema annoso che colpisce ogni giorno centinaia di persone che percorrono a piedi viale Ellittico: non esiste un marciapiede sul lato della strada che dalla stazione ferroviaria arriva al dipartimento di scienze politiche dell’Università Vanvitelli (ex Sun), e i pedoni sono costretti a camminare in mezzo alle auto, rischiando ogni volta di essere investiti.

Adesso l'amministrazione ha deciso di intervenire sul disagio istituendo un divieto di sosta lungo tutta la zona per far spazio a un corridoio pedonale. Certo, un marciapiede sarebbe stato l’ideale, ma le casse dell’ente di piazza Vanvitelli ancora languono e quindi si è scelta una soluzione più economica che avesse però lo stesso obiettivo. Dunque, oltre a essere installato qualche palo per i segnali di divieto di sosta, verrà tracciata lungo il lato della carreggiata una striscia per indicare il passaggio pedonale. Non sono ancora chiari i tempi di realizzazione, anche perché la comunicazione non è stata ancora inoltrata al settore manutenzione del comune. Ma il vero problema, come spesso capita in questi casi, sarà far rispettare il divieto di sosta. Basti ricordare cosa accade ogni giorno alla pista ciclabile di via Verdi e via Renella, dove le numerose auto parcheggiate ostruiscono la corsia riservata alle biciclette.

Proprio per porre un freno alla sosta selvaggia si è pensato di collocare in maniera diversa le 24 fioriere in piazza Dante. Queste erano state installate durante il mese di dicembre come dissuasori di sosta, ma l’inciviltà di alcuni automobilisti ha superato le buone intenzioni dell’amministrazione: le macchine venivano parcheggiate nello spazio che c’era tra una fioriera e l’altra.

Al comune, quindi, sono corsi ai ripari e hanno deciso di spostarle per renderle più efficaci e provare a impedire la sosta vietata. Le fioriere sono già state in parte trasferite verso il centro della piazza, così da rendere più difficoltoso per i trasgressori posizionare le proprie auto. Purtroppo il vero problema di Caserta è culturale, con una parte dei cittadini che proprio non può fare a meno di parcheggiare la macchina giusto di fronte al bar nel quale deve andare a prendere il caffè. A tutto ciò contribuisce anche un organico ridotto dei vigili urbani, che non riesce a far fronte a tutte le situazioni critiche dal punto di vista del traffico.    

Commenta su Facebook