Casal di Principe. "Tredici milioni per l'impianto di compostaggio"

Il sindaco: "Sarà costruito in un'area periferica al confine con Villa Literno"

Casal di Principe - “Tredici milioni di euro per la costruzione di un impianto di compostaggio a Casal di Principe”. Questo l’annuncio fatto ieri dal presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, che ha partecipato alla festa di fine lavori all’interno della villa appartenuta a Walter Schiavone ex boss della camorra. L’amministrazione che aveva fatto richiesta per rientrare nei 25 potenziali comuni che potevano ospitare l’impianto, si è vista accordare il finanziamento che permetterà la costruzione della struttura che andrà ad inserirsi nel nuovo piano rifiuti voluto dalla Regione Campania, intenzionata a puntare molto sulle nuove tecnologie per cominciare a puntare su un nuovo modello virtuoso per gestire il ciclo integrato dei rifiuti.

“L’impianto sarà ubicato in una zona lontana dal centro città su area demaniale, dove ci sono i presupposti tecnici per la costruzione” fa sapere il sindaco di Casal di Principe Renato Natale, che rassicura tutti sull’ubicazione dell’impianto di compostaggio, che a quanto pare sarà costruito sul modello di quello già presente a Salerno e che non ha dato problemi ai cittadini. Con lo stanziamento dei fondi ora si dovrà procedere ad eseguire la gara e sicuramente l’impianto non sarà pronto prima del 2018.

Commenta su Facebook