SMCV. Lampade votive, niente proroghe alla ditta che si occupa del servizio

La problematica è atavica e complessa e si trascina da decenni, adesso si attende la gara

Santa Maria Capua Vetere - Nessuna proroga è stata firmata alla scadenza della concessione alla ditta che si occupa di servizi cimiteriali. Scaduta il primo gennaio 2017, si attende ora di indire una gara d’appalto a evidenza pubblica per l’assegnazione in via definitiva della fornitura dell’energia elettrica per le lampade votive. 

Il servizio nel cimitero di Santa Maria Capua Vetere è gestito dal 1924 dalla ditta “Eredi Cirillo S.r.l.” che si occupa delle lampade votive al led presenti nel cimitero e fornisce corrente anche agli ascensori.

La ditta gestisce il servizio senza aver vinto alcuna gara d’appalto. Nonostante la scadenza del primo gennaio il servizio al momento funziona regolarmente, sono invece chiusi gli uffici della ditta situati in via Mario Fiore “fino a nuove disposizioni comunali”. In osservanza al divieto dell’Anac di rinnovo delle proroghe al fine di stabilire un corretto avvicendamento degli affidatari del servizio, si è tenuto ieri l’incontro preliminare con l’ufficio tecnico per definire alcuni aspetti della gara d’appalto. 

La problematica è atavica e complessa e si trascina da decenni. In primis vi è la questione della proprietà della cabina elettrica e dei comandi, ma nell’indire la gara subentrano anche aspetti strettamente tecnici legati alla conformità dell’impianto alle normative oggi in vigore e la definizione di un disciplinare che ad oggi non c’è. Tra l’altro la ditta “Eredi Cirillo S.r.l.” non avrebbe quantificato il valore del fitto che un’eventuale ditta subentrante dovrebbe pagare.

 

Commenta su Facebook