Cesa. Mensa scolastica, pubblicato l'avviso per l'esenzione

Le famiglie residenti nel comune, in condizioni economiche disagiate ed in possesso di determinati requisiti, possono ottenere l’esonero dal pagamento del ticket per la refezione scolastica

Cesa - E’ stato pubblicato l’avviso pubblico per consentire alle famiglie di partecipare al bando per l’esenzione del ticket mensa. Le famiglie residenti nel comune, in condizioni economiche disagiate ed in possesso di determinati requisiti, possono ottenere l’esonero dal pagamento del ticket per la refezione scolastica presentando entro il 13/01/2017 domanda, con allegati modello ISEE e fotocopia di documento d’identità del richiedente, all’Ufficio Assistenza e Pubblica Istruzione.

Hanno diritto all’esenzione gli alunni della scuola materna residenti appartenenti a nuclei familiari che versano in condizioni di grave disagio economico e con  ISE (indicatore della Situazione Economica riferito al 2015) dell’intero nucleo familiare come risultante dalla situazione di famiglia anagrafica non superiore ad € 3.000.

Inoltre possono beneficiare dell’esenzione gli alunni della scuola materna, scuola primaria e scuola media inferiore, indipendentemente dalla residenza, con disagio psico-fisico e sensoriale riconosciuto ai sensi della Legge n.104/92 in possesso della relativa certificazione rilasciata da strutture pubbliche (verbale commissione medica).

A parità di condizione economica si darà la precedenza al nucleo familiare con più figli minori che usufruiscono della refezione scolastica e, permanendo una situazione di parità sarà di riferimento la relazione socio- ambientale dei servizi sociali.

Si precisa che la presentazione della domanda non comporta automaticamente il diritto al beneficio, ma che lo stesso sarà riconosciuto  in base alla graduatoria stilata dall’Ufficio Servizi Sociali e nella misura massima complessiva di n.15 esenzioni gratuite offerte dalla ditta aggiudicatrice in sede di gara.

In caso di attestazione pari a zero, è indispensabile, pena l’esclusione dalla graduatoria, allegare all’istanza un’ autocertificazione, ai sensi  degli artt. 46 e 47 del D.P.R. n. 445/2000,  specificando  quali siano i proventi da cui si trae sostentamento, accettando, come atto consequenziale, l’applicazione del D.Lgs n. 109/98 e s.m.i. in materia di attivazione della procedura di controllo sulla veridicità delle informazioni fornite.

Per ulteriori informazioni e chiarimenti è possibile contattare l’Ufficio Assistenza e Pubblica Istruzione. 

Commenta su Facebook