Visite alla Reggia di Carditello: per la prima volta aperta anche la Cappella Reale

In vista del Natale si sono aperte le porte della residenza reale di San Tammaro

San Tammaro - Visite Guidate al Real sito di Carditello e letterine dei bambini a Babbo Natale. E’ iniziata così la domenica per  i tanti visitatori che ieri mattina hanno partecipato alla manifestazione organizzata dal Comune in sinergia con le associazioni. Tra questa l’associazione Fontana Carolina. .L'atmosfera delle festività natalizie ormai si avverte in ogni luogo e anche nella splendida tenuta di Carditello sono stati accesi i riflettori. Grazie alla disponibilità del consigliere Gino Cimmino, infatti, è stato possibile visitare il Real Sito. I luoghi, dove sono ancora in corso i lavori di ripristino e recupero da parte di ditte specializzate,  sono  stati aperti al pubblico e oltre alle scuderie, alle camere da letto al salone reale dove le pareti sono ricoperte da sete di San Leucio, è stato possibile visitare per la prima volta anche la Cappella Reale, dove il re e la regina assistevano alla Santa messa. Un vero e proprio gioiello. Qui sono rimasti intatti gli affreschi monocromatici rappresentanti la natività e la sacra famiglia, l’altare, che fortunatamente  non sono stati devastati da anni di saccheggi e abusi. Tutto  ciò è stato possibile grazie al progetto per la IX edizione  del “Natale sotto le Stelle, la cucina dei Borboni”. Un percorso che valorizza il territorio attraverso la riscoperta delle tradizioni locali, da quelle enogastronomiche a quelle religiose, ed il miglioramento della visibilità e conoscibilità di tutto il territorio. Il paese  si animerà per il “Natale sotto le stelle”; mercatini, degustazioni,  attività per i bambini, stupiranno i visitatori presenti alla manifestazione. Un’ importante iniziativa natalizia organizzata dall’amministrazione comunale di San Tammaro, guidata dal sindaco Emiddio Cimmino, grazie all’impegno profuso dall’assessore agli eventi e al turismo Sandra Racioppoli. Palcoscenico della kermesse natalizia è il centro storico, dove verrà riprodotto un vero e proprio villaggio, con i caratteristici mercatini di Natale. La manifestazione prevede l’organizzazione di: percorsi espositivi dedicati all’artigianato del territorio; degustazioni di prodotti tipici con corner sul territorio cittadino, incontri laboratoriali e di animazione, oltre a visite guidate nel real sito di Carditello, concerti e rappresentazioni teatrali. Il progetto sarà coerente con le finalità di creare offerte integrate volte a favorire la conoscenza e la valorizzazione delle risorse inutilizzate o sottoutilizzate della Campania. 


Commenta su Facebook