Carditello riapre i cancelli al pubblico: preparativi in corso

Domani il real sito di San Tammaro accoglierà il ministro, Dario Franceschini del Mibact, Maurizio Martina, capo del dicastero alle politiche agricole alimentari e forestali, Vincenzo de Luca, Presidente della Regione Campania, il Cardinale, Crescenzio Sepe

San Tammaro - A poche ore dalla riapertura dei cancelli della fattoria borbonica, fervono i preparativi per la grande festa di domattina, sabato 29 ottobre. La giornata di apertura sarà inaugurata da un meeting che prenderà avvio alle nove e trenta. Tema dell’incontro è: “Carditello, sito reale verso la cultura e la legalità: strategie di recupero e valorizzazione di un bene comune”. Al convegno prenderanno parte il ministro, Dario Franceschini del Mibact, Maurizio Martina, capo del dicastero alle politiche agricole alimentari e forestali, Vincenzo de Luca, Presidente della Regione Campania, il Cardinale, Crescenzio Sepe, il sindaco di San Tammaro, Emiddio Cimmino, il Rettore della Federico II, Gaetano Manfredi, il Rettore della SUN, Giuseppe Paolisso e il vicepresidente del Consiglio Superiore della Magistratura, Giovanni Legnini. Il pubblico potrà accedere all’interno delle mura settecentesche, dalle undici. Questo straordinario momento, curato nei minimi dettagli dai responsabili della “Fondazione Real Sito di Carditello”, presieduta dal professor, Luigi Nicolais, rappresenta il debutto dell’organo deputato alla gestione del sito borbonico. Gli ospiti avranno modo di assistere all’evento, “Cavalli e Cavalieri”. Si tratta di uno spettacolo equestre che prevede una rievocazione storica sul cavallo Persano a Carditello nel XVIII secolo, con un saggio d’alta scuola italiana e le attesissime esibizioni del noto, 4° Reggimento Carabinieri a Cavallo con Fanfara

Commenta su Facebook