Diocesi di Sessa Aurunca. Il progetto Policoro al fianco dei giovani disoccupati

Lo sportello, nella Diocesi di Sessa Aurunca, ha due sedi: Sessa Aurunca, presso il Centro Pastorale Ss. Casto e Secondino (ex Seminario); Mondragone, presso il Consultorio familiare ‘Giovanni Paolo II

Sessa Aurunca - La disoccupazione giovanile rappresenta una delle emergenze più importanti alla quale la Chiesa è chiamata a rispondere in questo complesso periodo storico di crisi sociale ed economica.

La Diocesi di Sessa Aurunca, sulla spinta del Vescovo S.E. Mons. Orazio Francesco Piazza e per mezzo del suo Centro Servizi - Progetto Policoro, organismo promosso dalla Conferenza Episcopale Italiana, è in uscita dalle mura parrocchiali per raccogliere il disorientamento dei giovani e la loro solitudine nell’affrontare le diverse difficoltà legate all’approccio con il mondo del lavoro. Un momento che chiama a portare un annuncio di profondo cambiamento, che parta dalla restituzione della dignità umana e che, passando attraverso la vocazioni al lavoro, arrivi ad una adeguata inclusione sociale della persona. Una sfida per dare coraggio ma, soprattutto, sostegno alla valorizzazione delle proprie potenzialità, traducendole in risorse necessarie e indispensabile per il mondo del lavoro e del bene comune.

“Il Centro Servizi del Progetto Policoro – spiega l’animatore di comunità Giulia Lettieri – accompagna e supporta i giovani nel superare lo scoraggiamento e la sfiducia legati all’approccio con il mondo del lavoro. Non esistono giovani che non sanno quali strade intraprendere, esistono ragazzi disorientati, che hanno smarrito il proprio sogno lavorativo. Noi siamo qui soprattutto per loro, per aiutarli a ritrovare la propria vocazione professionale, elemento indispensabile per la costruzione della propria dignità”.

Lo sportello, nella Diocesi di Sessa Aurunca, ha due sedi: Sessa Aurunca, presso il Centro Pastorale Ss. Casto e Secondino (ex Seminario); Mondragone, presso il Consultorio familiare ‘Giovanni Paolo II’.

Esso fornisce servizi informativi sui percorsi da seguire: per mettersi in proprio, per  creare attività di lavoro autonomo/impresa e per la ricerca attiva del lavoro. Offre percorsi di orientamento al lavoro secondo la propria vocazione, per l’imprenditorialità, per l’individuazione delle risorse, strumenti, servizi e competenze già presenti sul territorio che accompagnino i giovani all’avvio di imprese. Inoltre promuove: percorsi di evangelizzazione, di educazione e formazione secondo la visione cristiana del lavoro; l’imprenditoria giovanile e genera interesse verso l’attività autonoma come alternativa al lavoro dipendente; realizza sul territorio (luoghi di aggregazione giovanile, scuole superiori) seminari e attività formative sul tema dell’Imprenditoria (cosa significa fare Impresa, come si costituisce un’Impresa, quali sono le qualità fondamentali dell’imprenditore).

“In questi anni – spiega il tutor diocesano Fabio Del Prete -  il Progetto Policoro della Diocesi di Sessa Aurunca è stato punto di riferimento costante per tanti giovani del territorio. Ha costruito partnership forti tra gli attori economici locali  e nazionali, per meglio rispondere alle esigenze delle piccole e medie imprese, ed accompagnato nella fase di "startup" alcune cooperative sociali, fungendo da incubatore d'impresa. Attualmente grazie  al sostegno di S.E. Mons. Piazza stiamo costruendo una "Rete d'Impresa" con le aziende del territorio diocesano. Attraverso tale Rete potremmo conferire al nostra comunità maggiore coesione sociale, elemento  necessario per ogni processo di sviluppo locale. Inoltre, questo strumento permetterà l'avvicinamento tra domanda e offerta di lavoro, lo scambio di buone prassi tra gli attori economici  e la possibilità di creare quel concetto identitario che tanto necessita il nostro territorio”.

Commenta su Facebook