Dissesto in Provincia, nominati i commissari

La delibera che dichiarò il dissesto finanziario fu approvato dal Consiglio provinciale il 29 dicembre 2015. La Commissione dovrà quantificare i debiti e pagare i creditori

Caserta - Dopo la dichiarazione di dissesto, arriva alla Provincia di Caserta la Commissione liquidatrice nominata con Dpr del 29 marzo scorso. Lo ha reso noto la Prefettura di Caserta. Componenti della Commissione, che gestirà la fase di rientro dai debiti accumulati, sono Roberto Andracchio, dirigente dell'Amministrazione Civile del Viminale, Sonia Cirillo, segretario comunale e Luigi Iandolo, commercialista.

La delibera che dichiarò il dissesto finanziario fu approvato dal Consiglio provinciale il 29 dicembre 2015. La Commissione dovrà quantificare i debiti e pagare i creditori. Nel frattempo il presidente Angelo Di Costanzo continuerà a governare. Attualmente a Caserta, sia il Comune che l'Ente Provincia sono in dissesto finanziario. "Il nostro - afferma Di Costanzo - è stato un dissesto tecnico in seguito ai 32 milioni di euro che abbiamo dovuto dare al Governo centrale per le immatricolazioni auto. Il nostro bilancio è di 90 milioni di euro. Siamo andati in difficoltà anche perchè abbiamo dovuto anticipare anche gli stipendi ai dipendenti del Centro per l'impiego senza riavere i soldi dalla Regione, ed abbiamo quindi deciso di dichiarare dissesto". "Il nostro debito - prosegue Di Costanzo - si aggira sui 10 milioni di euro. Crediamo che il lavoro della Commissione liquidatrice sarà veloce. Intanto come Provincia lavoreremo all'approvazione del bilancio stabilmente riequilibrato che ci permetterà di assicurare ai cittadini quei servizi che ancora oggi ci competono in settore come l'ecologia e l'edilizia scolastica".

Commenta su Facebook