'Teano in rosa': la prevenzione inizia a tavola

Due giorni di sensibilizzazione per sottolineare la fortissima connessione tra prevenzione senologica, corretta alimentazione ed esercizio fisico

Teano - “Teano in rosa. Pronti, partenza.. via alla prevenzione” è il titolo della manifestazione, prevista per il 12 ed il 13 marzo a Teano, che intende sottolineare la fortissima connessione tra prevenzione senologica, corretta alimentazione ed esercizio fisico.

L’evento è promosso dal Forum dei Giovani, dallo Studio Diagnostico Sidicino e dall’Underforty ed ha ricevuto l’adesione di numerosi esponenti del mondo accademico ed istituzionale.

Screening gratuiti, attraverso visita senologica ed ecografia, “Maratona in rosa” con partenza da piazza Sperandeo ed il convegno “La prevenzione inizia a tavola”, - ore 17.00 presso la Sala  Conferenze del Museo archeologico Teanum Sidicinum in piazza Umberto I - che intende aprire un confronto tra medici-ricercatori, società civile e istituzioni regionali ed europee per discutere dei nuovi traguardi della ricerca sul tumore della mammella. “Proporremo – spiega il Prof. Alfredo D’Andrea, consigliere nazionale della SIRM - all’onorevole Raffaele Topo, Presidente Commissione Sanità Regione Campania la modifica degli screening per il tumore della mammella nelle giovani donne (estendere l'età al di sotto dei 50 anni con le nuove metodiche per lo studio della ghiandola mammaria). Chiederemo all’onorevole Gennaro Oliviero, presidente Commissione Ambiente Regione Campania la tutela e valorizzazione dei prodotti biologici agro-alimentari dell'Alto Casertano, utili nella prevenzione delle malattie oncologiche attraverso una Commissione locale imprenditori-Istituzioni per l’avvio dell’iter IGP della nocciola dell’alto casertano. Infine interverrà l’onorevole Pina Picierno della Commissione Bilancio UE per annunciare lo stanziamento  di un finanziamento europeo per la prevenzione del tumore della mammella nelle giovani donne campane”. 

L’iniziativa nasce per informare e sensibilizzare le giovani donne alla prevenzione del tumore al seno e ai corretti stili di vita. “Gli ultimi studi sull’incidenza  – sottolinea il dr. Massimiliano D’aiuto, direttore scientifico del progetto Underforty - dimostrano l’incremento delle diagnosi di tumore mammario nelle giovani donne, specie al di sotto dei 50 anni, fascia di età non coperta dagli screening. Per questo motivo è importante organizzare iniziative del genere  poiché l'obiettivo è preservare il benessere dalla persona attraverso una prevenzione senologica attiva e consapevole”.

Commenta su Facebook