"Borbone: ripartire da Carditello", questo pomeriggio il dibattito a Recale

Alle 18.30 l'incontro sul futuro della governance della cultura quale spazio pubblico

Recale - Nella preziosa cornice di Villa Porfidia, l'Associazione 'Na Chiacchiera presenta un incontro - dibattito sul futuro della governance della cultura quale spazio pubblico, partecipato sempre piu' dai cittadini. L'iniziativa, prendendo spunto dal libro di Nadia Verdile sulla Reggia di Carditello, vuole aprire da un lato un dibattito sullo stato di salute dei beni culturali, alla luce del recente disegno di legge sui beni culturali presentato in Consiglio regionale campano  dall'on.Gianpiero Zinzi. Dall'altro lato, si dà luce alle iniziative in materia quale il progetto di ricerca sulla regolazione dei musei e sulla partecipazione in senso orizzontale dei privati, quale avviato da Alberto Lucarelli, professore ordinario di diritto costituzionale dell'Universita' Napoli Federico II  e Universita' Paris 1 - La Sorbonne e Assessore (2011-2013) ai Beni Comuni,Acqua Pubblica e Democrazia partecipativa  del Comune di Napoli, di cui rappresenta un modello l'attivita' di promozione delle 'reali delizie' di Roberta ed Ettore Ventrella e del Comitato per la valorizzazione dell'Acquedotto Carolino. Nel ringraziare anche le aziende presenti, il presidente di Assoartigiani di Caserta, dott.Nicola De Lucia e l'istituto d'arte di San Leucio, vorrei ricordare che l'evento – afferma la dott.ssa Maria Rita Magnotta-  si colloca tra gli obiettivi di promozione del territorio e valorizzazione della cultura gia' intrapresi da tempo con l'associazione 'Na chiacchiera, nell'ottica di rendere sempre piu' pubblico e partecipato il nostro patrimonio culturale rappresentato da Villa Porfidia. In una fase molto critica come questa attuale, intendiamo dare forza alle sinergie che possono attivarsi al fine di restituire al nostro territorio la giusta etichetta di 'Terra di Cultura'. Non resta che rinnovarvi l'appuntamento per il 15 dicembre alle 18.30 presso la 'Torre-Villa Porfidia' di Recale.

 


Commenta su Facebook