Caso Nevio, è ufficiale: dal 19 gennaio studenti trasferiti al Nervi. Proseguono i lavori in piazza Bovio

La comunicazione arriva direttamente dalla dirigente scolastica Rosaria Bernabei. Ieri nuovo sopralluogo nell'edificio che ospita il liceo classico

Santa Maria Capua Vetere - "Nella piena sinergia di collaborazione tra la scuola e le istituzioni locali preposte, possiamo finalmente affermare che dopo lunghi giorni di alterne vicende e vicissitudini cui sono stati oggetto gli alunni dell’Isiss 'Amaldi-Nevio' e, nello specifico, il liceo classico Cneo Nevio, in seguito all’ interdizione della struttura al fine di consentire l’espletamento dei lavori di adeguamento, come preannunciato nella mattinata odierna dall’ente provinciale, la tanto agognata conclusione dei lavori appare sempre più vicina". Sono le parole della dirigente scolastica Rosaria Bernabei che prosegue: "In seguito ai sopralluoghi effettuati nella mattinata di ieri da parte dei tecnici dell’ente Provincia, diretti dall’ingegnere Madonna ed alla presenza del Direttore generale della Provincia Raffaele Picaro, come da loro comunicazione verbale, lo stato di adeguamento dei lavori nel plesso di Piazza Bovio - sede del liceo classico C.Nevio - è ad oggi ad uno stato molto avanzato e, presumibilmente, saranno ultimati all’incirca tra 20 giorni e previ ulteriori verifiche. L’edificio di Piazza Bovio sarà finalmente riaperto all’utenza e restituito degnamente e nel massimo splendore e sicurezza alla popolazione studentesca che ardentemente brama di riappropriarsene al più presto".

"Nelle more dell’ultimazione dei predetti lavori - ha spiegato la Bernabei - al fine di porre fine agli estremi disagi organizzativi, economici e psicologici cui sono stati sottoposti in particolare gli alunni del liceo classico Cneo Nevio nel seguire i turni pomeridiani, previo completamento dei lavori di ripristino e sanificazione degli ambienti scolastici, come dai responsabili della provincia comunicato, essi  saranno trasferiti - a partire da lunedi 19 gennaio - presso la sede dell’Istituto per geometri Nervi, via vico Napoli 2. Solo sei classi del liceo classico continueranno ad essere ospitate nella sede centrale del liceo scientifico E. Amaldi. Pertanto in questa modalità organizzativa: sulle due sedi distinte della centrale del liceo scientifico E.Amaldi e l’stituto Nervi per geometri, verrà assicurato il regolare svolgimento delle attività scolastiche per tutti gli studenti del liceo classico, in orario antimeridiano. Riprenderanno a pieno ritmo così, con grande soddisfazione di tutto il personale scolastico, tutte le attività curricolari ed extra preventivate".

 

Commenta su Facebook