Riconobbe il killer di Don Diana: onorificenza per Augusto Di Meo

Il presidente della Repubblica ha contattato con un telegramma il fotografo di Casal di Principe

Casal di Principe - Un'onorificenza dal Presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, così lo Stato ha voluto celebrare Augusto Di Meo, un cittadino di Casal di Principe che anni fa riconobbe l'assassino di don Peppe Diana. In quel momento così difficile, in cui la malavita organizzata dettava legge più che mai sul territorio dell'agro aversano, Di Meo non si tirò indietro ma decise di collaborare con la giustizia e rendersi utile per arrestare chi aveva ucciso il suo amico prelato. 

Oggi proprio Di Meo ha ricevuto un telegramma dal Presidente della Repubblica in cui è stato avvisato che riceverà un'onorificenza. Anche il sindaco di Casal di Principe, Renato Natale, attraverso la sua pagina facebook, ha voluto ricordare quest'importante evento. "Ad Augusto rinnovo la mia più profonda gratitudine e l'augurio che questo sia solo un altro piccolo passo verso il giusto e definitivo riconoscimento del suo coraggio e del suo impegno" ha scritto il sindaco.

Commenta su Facebook