La Terra dei fuochi non deve morire: i vip 'adottano' i comuni tra Caserta e Napoli

Selvaggia Lucarelli ha 'scelto' Santa Maria Capua Vetere, Emma Marrone 'adotta' San Felice a Cancello, Luigi Datome sarà al fianco di Curti... personaggi dello spettacolo, dello sport, della musica e del giornalismo per evitare che cali il sipario sulle terre contaminate da rifiuti tossici e roghi

Caserta - Personaggi dello spettacolo, dello sport, del giornalismo e della musica hanno 'adottato' un comune della Terra dei fuochi. Perché questo territorio e la sua gente non muoiano avvelenati e dimenticati da tutti. Una luce accesa sul dramma che vive la Terra dei fuochi. Ottanta comuni 'avvelenati' tra Caserta e Napoli. Ottanta comuni sommersi da rifiuti tossici seppelliti negli anni dalla camorra (pagata dalle aziende del Nord che volevano sbarazzarsene) sotto case, scuole, campi sportivi, terreni agricoli. Nella Terra dei fuochi ogni giorno qualcuno si ammala di tumore, leucemia e altre malattie. Tutto è contaminato: acqua, aria, frutta, verdura. Muoiono bambini, adulti e una terra in cui un tempo i ragazzi potevano giocare a pallone senza avere paura dell'erba.

"Ho chiesto a 67 amici e personaggi del mondo dello spettacolo, della musica, del giornalismo e dello sport di aiutarmi a far sentire agli abitanti della Terra dei fuochi che non sono soli. Hanno risposto in tanti e con una generosità incredibile - spiega Selvaggia Lucarelli che ha deciso di 'adottare' il Comune di Santa Maria Capua Vetere - Ognuno di loro ha virtualmente adottato un comune".

Già online le 'adozioni' di Fiorello, Alessia Marcuzzi, Emma, Caterina Balivo, Paola Perego, Antonella Clerici, Federica Pellegrini, Petra Loreggian, Danilo Gallinari, Gigi Datome, Leon e tutti gli altri 57 meravigliosi personaggi che si possono vedere sulla pagina ufficiale [clicca QUI].

Commenta su Facebook