Outlet, Confesercenti detta nuove regole: niente saldi

Un gruppo di lavoro è a lavoro per formulare proposte sulla regolamentazione degli outlet e sulla legge regionale sul commercio

Caserta - Si è discusso di Legge regionale sul commercio e regolamentazione degli Outlet nell’ultima presidenza provinciale della Confesercenti di Caserta, presieduta da Maurizio Pollini. Da mesi, infatti, un gruppo di lavoro ad hoc, si riunisce presso la sede regionale della Confederazione degli operatori del commercio sotto la guida del direttore regionale Pasquale Giglio. L’equipe composta da tecnici del settore e da rappresentanti delle categorie coinvolte ha formulato delle proposte ben precise: divieto assoluto dello svolgimento dei saldi all’interno degli outlet (considerato che tali strutture sorgono per vendere rimanenze di magazzino e, quindi, naturalmente già scontate); vietare alle aziende di produrre merce appositamente per gli outlet e di limitare le aziende a vendere la merce degli anni precedenti. In pratica Confesercenti chiede il
rispetto delle regole e tali richieste sono già state sottoposte all’Assessore Regionale alle Attività produttive Fulvio Martusciello. Al referente per la Regione Campania per le tematiche del commercio Confesercenti ha anche chiesto il blocco totale per nuovi insediamenti della Grande Distribuzione Organizzata per i prossimi tre anni in tutta
la Regione Campania ed in particolar modo in Provincia di Caserta. 
La riunione di presidenza, che ha visto la partecipazione dei vari componenti in rappresentanza anche della diffusione territoriale dell’organizzazione, ha provveduto ad eleggere il vicepresidente provinciale, esprimendo all’unanimità la preferenza per Lello Valentino; per il commerciante casertano si tratta di una riconferma, considerato che ha ricoperto tale carica nel quadriennio 2009/2013 al fianco sempre di Maurizio Pollini.
Valentino ha ringraziato il  presidente Maurizio Pollini e tutti i presenti per la fiducia conferitagli ed ha garantito il massimo impegno per rappresentare al meglio le istanze della categoria.

Commenta su Facebook