Novità a Santa Maria: due nuove farmacie e un nucleo di polizia tributaria

Via libera al trasferimento della guardia di finanza nei locali del palazzo Cappabianca. La giunta approva anche l'istituzione di due farmacie in città

Santa Maria Capua Vetere -  

Disco verde della giunta comunale alla delibera per concedere alla Guardia di Finanza i locali di Palazzo Cappabianca. Il provvedimento dell’esecutivo cittadino, guidato dal sindaco Biagio Di Muro, è stato adottato subito dopo un proficuo incontro con i vertici delle Fiamme Gialle e, segnatamente, con il colonnello Vincenzo Amendola. Alla riunione hanno partecipato, oltre al primo cittadino, anche il vicesindaco Antonio Scirocco, il presidente del consiglio comunale Dario Mattucci, l’assessore Donato Di Rienzo e diversi consiglieri di maggioranza.

Il colonnello Amendola ha illustrato l’importanza del trasferimento del nucleo di polizia tributaria di Caserta e della compagnia di Capua (che diventerà compagnia di Santa Maria Capua Vetere) per un totale di circa duecento addetti, che peraltro rappresentano quasi la metà dell’intero organico della Guardia di Finanza presente in provincia di Caserta.

Il trasferimento – ha spiegato l’ufficiale – è un segnale di vitalità importante per Santa Maria Capua Vetere ed è un’occasione per dare sostegno all’azione amministrativa volta a garantire maggiore sicurezza in città.

Il sindaco Di Muro ha sottolineato che “la presenza di un nucleo così importante non deve essere considerata come un ostacolo, ma come uno stimolo allo sviluppo del territorio, che può diventare un punto di riferimento per l’intera Terra di Lavoro. La nostra città ha scelto di tornare a essere un faro per riconquistare il posto che merita nel contesto provinciale. La nostra disponibilità si è sposata con il grande spirito di collaborazione della Guardia di Finanza e siamo convinti che la sinergia istituzionale sarà sempre crescente”.

Sulla stessa lunghezza d’onda anche il presidente Mattucci: “L’incontro con il colonnello Amendola, oltre a essere un’occasione per definire i dettagli dell’iter procedurale per il trasferimento, è stata anche una grande opportunità di arricchimento per tutta l’amministrazione comunale, in pieno clima di collaborazione e sinergia”.

Subito dopo l’incontro, la giunta comunale si è riunita e ha approvato la delibera d’indirizzo con la quale si esprime la “disponibilità ampia e incondizionata” a concedere i locali di Palazzo Cappabianca, sottolineandone la vicinanza al tribunale e la valutazione positiva espressa dagli stessi vertici della Guardia di Finanza.

Nel corso della medesima seduta di giunta, è stata anche approvata la delibera di revisione della pianta organica delle farmacie sul territorio comunale, stabilendone l’aumento da 8 a 10 e fornendo indicazione di collocare le nuove sedi nel Rione Sant’Andrea e nella zona d’espansione.

 

 

Commenta su Facebook